Iphoneography – Fotografare con uno smartphone

Ogni giorno milioni di immagini vengono caricate sui Social e la maggior parte di esse sono state realizzate con uno smartphone.

Ci troviamo di fronte ad una nuova frontiera della fotografia ?

 

Probabilmente sì e non è facile liquidare il fenomeno come una semplice moda o tendenza perché esso ha implicazioni anche e soprattutto da un punto di vista sociale ed antropologico.

Mentre nell’era della fotografia analogica, quella fatta con il rullino e macchine fotografiche meccaniche per intenderci, la fotografia era appannaggio di pochi e il numero di immagini prodotte non era nemmeno lontanamente paragonabile e a quello odierno, con l’avvento prima delle fotocamere digitali e degli smartphone poi, il semplice fruitore è diventato anche produttore di fotografia.

Che siano foto di famiglia, di eventi, di animali, cibo, viaggi o vacanze non importa, sta di fatto che la nostra è sempre più una cultura visual.

Certo, quantità non è sinonimo di qualità ma è anche vero che è l’emozione ad impattare maggiormente sugli utenti, la storia vince sulla tecnica del contenuto o almeno così sembra.

Parliamo quindi di Iphoneography ovvero il fotografare con uno smartphone: in questo caso parlerò di iPhone perché è il dispositivo che uso ed è probabilmente la fotocamera più utilizzata al mondo.

Si possono scattare buone immagini con uno smartphone? A mio parere sì, a patto di…saperle fare.

Personalmente utilizzo molto il mio iPhone (un 7 Plus) per la fotografia.

L’Iphone è sempre con me ovunque vada e ovunque mi trovi e la sua duttilità è qualcosa di incredibile.

Inoltre la fotocamera di Iphone e il suo processore permettono, in condizioni di buona illuminazione, di scattare immagini degne di nota anche se, secondo me, il vero punto di forza di questo smartphone rimangono i video che si possono girare addirittura in 4K.

Iphone mi permette di gestire le mie immagini anche in tutte quelle situazioni dove la discrezione è d’obbligo, mi concede inquadrature non convenzionali che sarebbero meno facili da gestire con una normale reflex o mirrorless e soprattutto mi dà la possibilità di condividere immediatamente le mie foto sui Social o tramite mail e WhatsApp.

L’ iPhoneografia (fonte Wikipedia) è la pratica di creare foto con un iPhone, in cui le immagini sono state scattate ed elaborate sul dispositivo iOS. iPhoneografia ha avuto origine nel 2007, quando l’iPhone originale con fotocamera da 2 megapixel è uscito sul mercato.

Dal 2007 ad oggi è migliorata la qualità degli smartphone e delle loro fotocamere fino a risultati che ai tempi erano inimmaginabili.

Su tutti riporto qui un esempio, visto qualche giorno fa, che mi ha particolarmente colpito: il reportage fotografico di John Bozinov, fotografo neozelandese realizzato in Antartide munito solo del suo iPhone 7 Plus (lo stesso dispositivo che uso io).

Tornando al mio modo di fotografare con iPhone posso dire che:

  • scatto almeno dalle 2 alle 5 fotografie al giorno e quando sono in viaggio arrivo anche a 30
  • apprezzo molto i filtri che di base si trovano nell’applicazione Foto di iPhone
  • prediligo il formato quadrato
  • faccio regolarmente uso di ulteriori filtri che si trovano nelle App.

Aggiornamento.

Avevo scritto questo post solo qualche mese fa dopodiché, complice il mio abbonamento telefonico, il gestore mi ha proposto di cambiare smartphone.

Ho così deciso di passare ad un sistema diverso dopo anni di melafonino.

La mia scelta è caduta su un Huawei p20 pro.

Per la prima volta ho scelto un telefono per le prestazioni della sua fotocamera, in questo caso con ottica Leica.

I risultati sono stati sbalorditivi, soprattutto per quanto riguarda le riprese di notte.

Gianluca Marino – Scrittore e Blogger

Autore apprezzato per la capacità di andare alla ricerca e di raccontare storie insolite e misteriose.  Altre storie su: gianlucamarinostorie.net